BEATRICE BRESOLIN

IO E L(')ORO

1 giugno 2018 20:00

PARC ex Scuderie Cascine Firenze | IT


INFO
Card platform A35 25€
ingresso agli spettacoli
dal 29 maggio al 2 giugno
al PARC ex Scuderie Cascine

Singola serata 15€

Posti limitati.
Si consiglia la prenotazione
Tel. 055 2638480


In programma anche
2 giugno 2018 16:00

 

platform A35

 

L(‘)oro sono tutte le donne che non sono.
L(‘)oro sono tutte le donne che io sono.
L(‘)oro siete voi, è lui, sei tu.
L(‘)oro è dove lo trovo.
L(‘)oro è dove mi trovo.

Usando come metafora la caccia all’oro avvenuta a cavallo tra ‘800 e ‘900, che ha coinvolto moltissimi italiani, Io e l(‘)oro pone e invita a porsi la domanda “dov’è il tuo oro?”.

In scena avviene una costante mutazione che porta a viaggiare nello spazio e nel tempo, in un’interminabile ricerca di forma e di significato. Cambiare contesto modifica la propria identità? Oppure informa su di essa? Cosa spinge alcuni a partire e altri a restare?

Durante il viaggio c’è una sola costante: il corpo, luogo in cui nasciamo e moriamo e dal quale non possiamo prescindere. Per il resto siamo liberi di spostarci, vestirci e svestirci e cercare l’oro. Dove sarà? La ricerca si svela di fronte al pubblico. O forse è nell’incontro con lo sguardo dei presenti che si trova la risposta?

Beatrice Bresolin

 

Beatrice Bresolin, danzatrice, coreografa e insegnante, è attiva tra Berlino e l’Italia. Lavora per progetti in dialogo con musicisti, video maker, registi, fotografi e pittori. Dal 2017 è tra i membri fondatori del collettivo Dance Makers, nato in seguito al corso di alta professionalizzazione Dance Makers1 organizzato da CSC Centro per la Scena Contemporanea di Bassano del Grappa, con cui realizza performance site specific e itinerari coreografici in luoghi non convenzionali quali musei, centri urbani e spazi naturali.
Nel 2016 inizia a creare lavori propri: il duo FlashBack con Claire Meguerditchian, selezionato al SoloDuo Tanz Festival di Colonia e il solo The Gold Rush, che evolverà nel progetto Io e l(‘)oro, finalista al concorso DNAppunti coreografici 2017.
Parallelamente insegna per anni danza classica. Attualmente è coinvolta in Arabesque d’emergenza, coreografia di Andrea Costanzo Martini, e nella nuova produzione del coreografo Satoshi Kudo.

 

coreografia e danza: Beatrice Bresolin
con il sostegno di CSC-Centro per la Scena Contemporanea, Bassano del Grappa (VI)
foto: Piero Tauro

 

platform A35 si articola nel nuovo spazio di Fabbrica Europa, PARC ex Scuderie Granducali alle Cascine di Firenze, un luogo con una forte carica non convenzionale.
Alla base del progetto l’idea di ricercare nel territorio nazionale, e non solo, giovani coreografi la cui ricerca mostra nuovi processi creativi, ma anche la società in mutamento che in essi necessariamente si rispecchia.

Nella stessa serata sono in programma anche

SINA SABERI
PRELUDE TO PERSIAN MYSTERIES
leggi la scheda >>

MONICA GENTILE | MARCELA GIESCHE
FIRE OF UNKNOWN ORIGIN
leggi la scheda >>

GRETA FRANCOLINI
RITORNELLO
leggi la scheda >>

ISABELLA GIUSTINA
MUTAMENTI
leggi la scheda >>

PIETRO PIREDDU | MOSÈ RISALITI
MURPHY
leggi la scheda >>

SARA SGUOTTI | NICOLA CISTERNINO
TUTT-UNO
leggi la scheda >>

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.