Ha!

Bouchra Ouizguen / Compagnie O

9 maggio 2014 19:30

Dak'art Biennale | SN


Con Ha! Bouchra Ouizguen prosegue il lavoro coreografico avviato con Fatima El Hanna, Fatima Aït Ben Hmad e Naïma Sahmoud, già interpreti della sua creazione Madame Plaza, coprodotta e presentata da Fabbrica Europa nel 2009.
Questa volta però non si tratta di dar vita e voce al mondo delle donne Aïta ma di scavare nel rapporto che ognuna di esse intrattiene, corpo e anima, con le proprie ossessioni.
Il velo che diventa travestimento, il movimento incontrollato, la trance che porta alla spersonalizzazione sono i tre poli attorno ai quali ruotano, fino all’immobilità, i corpi delle danzatrici. Tre poli in cui si incontrano il saggio sufi e il folle; tre nomi che in arabo esprimono sia l’estasi mistica che lo stato di pazzia. Uno stato, o piuttosto le sue diverse modalità, perché il corpo del folle è attraversato, composto, da mille stati che corrispondono ad altrettante modificazioni, ad altrettante alterazioni della sua essenza.
“Lbsni hali” è la splendida formula la cui eco silenziosa attraversa tutto il lavoro. Letteralmente significa “ha vestito il mio stato (o il mio modo)”: quando, nella crisi o nell’estasi, ci si sente al contempo circondati, avviluppati, abitati, da terrificanti assalitori; quando si cancella, forse, il confine tra fuori e dentro.

Bouchra Ouizguen, nata in Marocco nel 1989, ha studiato in Francia e tra il 1995 e il 2000, in Marocco, è diventata solista di danza orientale. Decisiva per il suo percorso artistico la formazione con Bernardo Montet, Mathilde Monnier e Boris Charmatz. Nel 2002, con Taoufiq Izeddiou e Saïd Aït El Moumen, fonda la compagnia Anania. Nello stesso anno, nell’ambito del progetto Prière de regarder diretto da Mathilde Monnier, crea il solo Ana Ounta e tre anni più tardi Mort et moi, presentato, tra gli altri, al Festival Montpellier Danse. Nel 2006 firma con Taoufiq Izeddiou il duo Déserts, désirs a cui fa seguito un altro duo con una cantante di cabaret Aïta. Madame Plaza del 2009 è il suo primo lavoro di gruppo.
È stata tra i fondatori dei Rencontres Chorégraphiques de Marrakech. Ha!, che ha debuttato al festival Montpellier Danse 2012, nasce come creazione della sua nuova formazione Compagnie O.

 

coreografia: Bouchra Ouizguen
canto e danza: Bouchra Ouizguen, Kabboura Aït Ben Hmad, Fatima El Hanna, Naïma Sahmoud
disegno luci: Jean Gabriel Valot
ricerca documentaria: Otman El Mernissi
produzione: Cie O (Marrakech)
coproduzione: Festival Montpellier Danse 2012, Les Spectacles Vivants – Centre Pompidou, Kunstenfestivaldesarts, Fabbrica Europa, Institut français/Ministère des Affaires Étrangères et Européennes
residenze: Institut français de Marrakech, Ecole Supérieure des Arts Visuels de Marrakech, Institut français de Tétouan
con il sostegno del programma Afrique et Caraïbes en création dell’Institut Français

Comments are closed.