Il mestiere dell’arte – Evento conclusivo

Incontro seminario / workshop / performance interattiva

26 maggio 2016 - 27 maggio 2016 10:00

Le Murate Progetti Arte Contemporanea | IT


INFO
Per chiedere di
partecipare ai lavori
scrivere a:
info@centrocreazionecultura.eu

Giovedì 26 maggio, h 10:00 – 13.30 e 15:00 – 18:30
Venerdì 27 maggio, ore 15:00 – 19:00

 

Con questo secondo appuntamento pubblico si conclude il percorso formativo Il Mestiere dell’Arte, nato nell’ambito del progetto Routes to Employment. Arts and Culture as an Enabler for Growth (R2E): un partenariato strategico Erasmus+ realizzato dal Centro di Creazione e Cultura di Firenze in collaborazione con la rete internazionale ROOTS & ROUTES.
Accanto alle capacità imprenditoriali indispensabili ai giovani artisti e creativi nel passaggio critico dalla formazione alla professione, il progetto presta particolare attenzione alla sensibilità interculturale e interdisciplinare e alla consapevolezza del ruolo dell’artista anche in termini di responsabilità sociale e di etica professionale.
Combinando le metodologie didattiche flessibili e creative di ROOTS & ROUTES con il sistema di consulenza per giovani artisti e operatori culturali sviluppato da SMart (Società Mutualistica per Artisti, importante progetto di innovazione sociale nel campo dell’economia della creatività), R2E ha sviluppato un curriculum transnazionale per una formazione teorica e pratica all’imprenditorialità in un contesto non formale e con un approccio altamente personalizzato, e delle agili pagine informative, presto fruibili on line, sullo statuto dell’artista nei vari paesi partner (Olanda, Belgio, Germania, Regno Unito, Spagna, Italia e Francia).
I moduli del curriculum transnazionale, elaborati anche grazie alle riflessioni e ai bisogni raccolti nel primo incontro “Il Mestiere dell’Arte” del maggio 2015, sono stati testati nel settembre 2015 con 16 giovani artisti in un percorso formativo intensivo basato su un approccio orizzontale e peer to peer, posti a confronto con le esperienze maturate in parallelo dagli altri partner, rielaborati in forma compiuta e nuovamente testati nei giorni precedenti questo incontro.
All’incontro, coordinato da Pietro Gaglianò, Caterina Poggesi, Giulio Stumpo, Andrés Morte e Marina Bistolfi, sono invitati a partecipare attivamente docenti e allievi delle maggiori istituzioni di formazione creativa dell’area fiorentina, pubbliche e private, rappresentanti delle istituzioni, artisti e operatori che testimoniano la continuità tra formazione, autoimprenditorialità e la strutturazione di nuove figure professionali.

Prima sessione (giovedì 26, h 10:00 – 13:30), coordinata da Pietro Gaglianò
Il progetto persegue una possibilità di continua revisione, sul piano della situazione istituzionale e su quello dell’operatività di docenti, dirigenti, professionisti impegnati nella formazione e nei percorsi di professionalizzazione. La sessione prevede tavoli di lavoro in cui studenti e artisti in formazione possano confrontarsi con gli operatori in uno spazio paritario per evidenziare problemi aperti, possibilità, criticità da entrambe le parti.

Seconda sessione (giovedì 26, h 15:00 – 18:30), coordinata da Giulio Stumpo
In questa seconda sessione verranno presentati il curriculum transnazionale e le pagine informative on line. Si approfondiranno problematiche, domande, riflessioni in un dialogo intergenerazionale e trans-mediale. In particolare si metteranno in evidenza gli strumenti che consentono di elaborare e realizzare progetti culturali e creativi anche nel contesto della sharing economy. Il workshop prenderà in esame anche gli strumenti normativi e finanziari che possono contribuire a rendere sostenibili i progetti culturali e creativi e verranno illustrati gli aspetti operativi del lavoro culturale e creativo e dei rapporti contrattuali con i committenti.

La sessione si concluderà con il workshop “Una visione futura dei diritti culturali”, coordinato da Andrés Morte con la partecipazione dei giovani artisti di Firenze Open Art Project: una esperienza straordinariamente fertile realizzata dal Centro Creazione e Cultura nel complesso delle Murate nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2015. Il workshop sarà un momento di riflessione condivisa sulle prospettive future e i diritti culturali dei giovani artisti, e si concluderà con la stesura di un breve manifesto per una cultura più democratica e realmente partecipata.

Terza sessione (venerdì 27, h 15:00 – 19:00), coordinata da Caterina Poggesi
Alcuni dei principali temi emersi durante il progetto verranno affrontati in una modalitàpartecipata ed esperienziale. Al pubblico verrà proposto di partecipare direttamente ad alcune pratiche corporee, a momenti di discussione condivisa e alla visione di interventi performativi.
In questo modo l’esperienza fisica diventa metafora concreta del percorso di consapevolezza e di maturazione professionale al quale sono sollecitati gli artisti coinvolti. A coadiuvare questo intervento alcuni partecipanti al progetto insieme a rappresentanti degli Attivisti Della Danza e della neonata ADD Academy Firenze già Parkour Firenze, che stanno entrambi sperimentando nuove forme di auto-imprenditorialità e di metodologie di formazione.

Il progetto biennale Routes to Employment. Arts and Culture as an Enabler for Growth (R2E) si colloca entro l’ampio orizzonte del network europeo ROOTS & ROUTES, di cui il Centro di Creazione e Cultura è il referente per l’Italia e nel cui ambito realizza da 10 anni progetti tesi a promuovere lo sviluppo delle potenzialità dei giovani artisti e creativi e a incentivare scambi culturali e mobilità a livello internazionale.

Comments are closed.