LORIS PETRILLO PROGRAM

POWDER/POLVERE

4 luglio 2018 21:30

Rocca di Montestaffoli a San Gimignano | IT


INFO
BIGLIETTI
unico 8€


Cosa si intende quando si parla di Polvere?
La Polvere, per esteso, è un complesso di minutissime particelle di terra secca, sollevato dal vento e depositato ovunque. Essa, nel suo moto dinamico, si alza, si solleva, può essere gettata, accumulata, mischiata. Ma la Polvere viene anche associata alla tradizione dell’uomo, al suo spirito, alla sua essenza, è segno di lutto nell’atto di cospargersi il capo di Polvere. In senso più figurativo la Polvere indica il tempo che passa, riporta all’abbandono, all’oblio. Ogni cosa si trasforma in Polvere: le montagne diventano deserti, gli uomini diventano Polvere. Circonda il nostro spazio vitale, si deposita, resta in sospensione. Siamo fatti di Polvere, “quia pulvis es et in pulverem reverteris”: “Polvere sei e Polvere ritornerai”.

 

Con il percorso intrapreso nella produzione 2011/12 One plus One Equals One ho indagato lo spazio in relazione al suono. Questo assunto mi ha portato a verificare come il corpo, similmente al suono, reagisca a uno stimolo e allo spazio in cui esso viene provocato. Il movimento che ne scaturisce è inizialmente istintivo, primitivo. Il corpo in reazione al suono definisce lo spazio disegnandone i limiti e le possibilità, portandosi al limite dell’esplorazione fisica. Ma il corpo non è altro che un “cumulo di Polvere”, atomi di materia compressa che resiste al disperdersi nello spazio grazie alla sua densità e alla forza di attrazione. L’uomo è Polvere, ma anche la terra e lo spazio che ci circonda, persino l’atmosfera ne è piena.
Cosa accade alla materia-corpo quando viene spinta, lanciata, mischiata? Come si relaziona con la Polvere che la circonda? Come reagisce alla Polvere di cui è composta? Può il corpo assumere forme diverse in relazione alla sua sostanza e allo spazio? Da questi interrogativi inizia e prosegue la mia ricerca.

Lo spettacolo Powder, sulla base di quanto ho già esplorato con One plus one equals one, amplia lo studio delle dinamiche fisiche che condizionano il movimento del corpo, più specificatamente del corpo-Polvere. Lo studio della gravità e della sospensione del peso si manifesta al muoversi della polvere; il corpo diventa perciò mezzo e luogo di indagine che, messo in relazione con l’elemento, ne evoca il significante, il senso. Il corpo-polvere si muove, si scompone e dà inizio a un movimento dinamico, lottando con le forze di cui è composto, elabora traiettorie dove la danza diventa gesto tecnico, prestazione, immagine e poesia.

Loris Petrillo

 

Nato in Emilia Romagna, Loris Petrillo si forma nella danza classica e contemporanea tra l’Italia e la Francia. Dal 1992 crea progetti tra i quali Insensato Sproloquio, Les Petit Riens, La Giara e Underground per il Teatro Regio di Torino, Quartet, Romeo e Giulietta e Tenco per Compagnia Teatro di Torino, Quattro… alle 10.30 e Don Chisciotte per Compagnia Euroballetto, Il Lamento di Prometeo per Aterballetto, Sprint per Teatro Sociale di Rovigo, Europa o paure per Compagnia Contraddanza.
Nel 2000 fonda la sua prima compagnia ASPHALT Compagnia Loris Petrillo Danza, rinominata nel 2006 Compagnia Petrillo Danza per la quale crea un ricco repertorio di opere di impegno sociale, politico e culturale. A oggi la sua è una delle compagnie più all’avanguardia per la continua evoluzione del suo linguaggio e apprezzata per il forte impatto fisico, la tensione espressiva e il modo semplice e diretto con cui arriva al pubblico.
Da sempre dedito all’attività di docenza, Petrillo ha adottato negli anni un metodo di insegnamento del tutto personale, elaborato e arricchito attraverso un’esperienza pluriennale, collaborando negli anni con Aterballetto, Scenario Pubblico all’interno di MoDem corso di perfezionamento di Compagnia Zappalà Danza, Opus Ballet, Ials e altri importanti centri di formazione professionale.
Nel 2017 crea Loris Petrillo Program, programmazione annuale che incorpora tutti i progetti da lui diretti, tra cui Match, Specific e Su.da.out, e le sue creazioni coreografiche, ultima fra tutte Powder/Polvere.

 

coreografia e ideazione: Loris Petrillo
con Loris Petrillo, Yoris Petrillo, Luca Zanni
produzione Twain 2018
in collaborazione con Scenario Pubblico/CZD Centro Nazionale Produzione Danza, Festival Orizzonti Verticali
con il contributo MiBACT e Regione Lazio
in residenza Scenario Pubblico – Catania, Centro d’Arte e Cultura – Città di Ladispoli

 

[foto: Serena Nicoletti]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.