SARA SGUOTTI | NICOLA CISTERNINO

TUTT-UNO

1 giugno 2018 20:00

PARC ex Scuderie Cascine Firenze | IT


INFO
Card platform A35 25€
ingresso agli spettacoli
dal 29 maggio al 2 giugno
al PARC ex Scuderie Cascine

singola serata 15€


in programma anche
2 giugno 2018 16:00

 

platform A35

 

Soli, liberi e frammentari
creiamo legami di carta inventiamo le nostre società
e da esse siamo ancora disegnati.

Il feto lascia la madre, sottoscrive le regole del linguaggio, senza che ne venga richiesto il permesso diventa parte della società che lo battezza.

Tutto-uno nasce dalla riflessione sulla paradossale aderenza tra l’essere e la società, la loro biunivoca attrazione/repulsione e le reazioni emotive che scaturiscono dalla comprensione di essere legati e interscambiabili.

Affrontiamo il tema dell’individuo, focalizzandoci sull’impercettibile corrispondenza che porta l’animo a dedicarsi ai suoi simili e rigettarli allo stesso tempo. Il tentativo principale del lavoro è l’analisi della costrizione, nella sua accezione sia negativa che positiva.

Due corpi indissolubilmente legati in un moto costante.
Viene così sviluppata e percepita l’ambiguità del termine, utilizzando la regola, sia come creazione di un‘unica sostanza primordiale, sia come impedimento al moto e all’espressione individuale.

Un compromesso che, nel suo paradosso, ci evita la stasi ed evoca la generazione, il movimento, l’altro, il tutto, l’uno.

Sara Sguotti e Nicola Cisternino

 

Sara Sguotti inizia il suo percorso artistico frequentando l’Accademia di Belle Arti di Frosinone e al contempo prendendo parte a un progetto collettivo con la compagnia Ritmi Sotterranei. Dal 2012 comincia a lavorare come danzatrice nella compagnia Virgilio Sieni. Nel 2015 inizia una collaborazione anche con la compagnia Anton Lachky. Dal 2016 assiste il regista Roberto Magro e prende parte al remake del film “Suspiria” nel ruolo di Doll con le coreografie di Damien Jalet e la regia di Luca Guadagnino. II suo percorso personale di creazione inizia nel 2016 con un primo studio di un solo. Nello stesso anno dà inizio insieme a Nicola Simone Cisternino al progetto Sa.Ni. Con S.solo vince nel 2017 DNA appunti coreografici.
Nicola Cisternino inizia lo studio del movimento all’età di 17 anni presso la scuola di formazione Opus Ballet di Firenze, studiando tecnica contemporanea, urban dance e classica. Nel 2011 comincia a lavorare come professionista con la compagnia Petrillo Danza e con la Compagnia Virgilio Sieni, collaborando negli stessi anni anche con diverse realtà della scena italiana come il collettivo Ritmi Sotterranei, il Collettivo Cani, la compagnia Mda danza, la compagnia MuxArte, il progetto Kinkaleri, Compagnia Piergiorgio Milano. Nel 2016 dà vita con Sara Sguotti al progetto Sa.Ni.

 

ideazione e interpretazione: Sara Sguotti, Nicola Simone Cisternino
disegno luci: Massimiliano Calvetti
produzione: Cie Twain
sostenuti da Atelier delle arti di Chelo Zoppi, Livorno (IT)
residenze: Cango – Compagnia Virgilio Sieni – Centro di produzione sui linguaggi del corpo e della danza, Teatro Frida di Piove di Sacco, Teatro Filarmonico di Piove di Sacco, Atelier delle Arti di Livorno CSC, CSC Bassano del Grappa Garage Nardini Opera estate festival
Vincitore della Vetrina AnticorpiXL 2017
Vincitore Dell’Italia dei Visionari 2017

 

platform A35 si articola nel nuovo spazio di Fabbrica Europa, PARC ex Scuderie Granducali alle Cascine di Firenze, un luogo con una forte carica non convenzionale.
Alla base del progetto l’idea di ricercare nel territorio nazionale, e non solo, giovani coreografi la cui ricerca mostra nuovi processi creativi, ma anche la società in mutamento che in essi necessariamente si rispecchia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.