Steps Ahead Summer Academy

Firenze

2 settembre 2013 - 13 settembre 2013 00:00

Il Vivaio del Malcantone Firenze | IT


Dal 2 al 13 settembre 2013 al Vivaio del Malcantone di Firenze si è svolta la prima summer academy intensiva del progetto Steps Ahead – Professionalizzazione di junior coach nell’ambito dello spettacolo dal vivo e dei media, che ha coinvolto 9 giovani artisti attivi nei linguaggi dello spettacolo dal vivo (danza, teatro, musica) e dei media (video, sperimentazione sonora, web), con vocazione all’insegnamento attraverso pratiche non formali. Il progetto, che ha ottenuto il sostegno della Regione Toscana, si è articolato in 80 ore di attività, tra masterclass, seminari, verifiche e question time, con formatori italiani e stranieri.

Steps Ahead è un progetto Leonardo Transfer of Innovation promosso per l’Italia da Fabbrica Europa, coordinato da jfc Medienzentrum (Germania) e finanziato dal programma Lifelong Learning della Commissione Europea. Altri partner sono Stichting Roots&Routes (Paesi Bassi), Mira Media (Paesi Bassi), S.Mou.Th (Grecia), Subjective Values Foundation (Ungheria).
Il progetto è rivolto a giovani artisti che intendano sviluppare competenze e acquisire metodi per aggiornare e riqualificare la propria capacità lavorativa, incentivando percorsi di autoimprenditorialità nel campo della formazione e della produzione artistica e culturale.

Lo svolgimento delle accademie, nazionali e internazionali, permetterà ai formatori e ai partecipanti di individuare le criticità e le problematiche di determinati profili professionali, contribuendo a precisare le aspettative e le competenze dei giovani adulti.

Inoltre, poiché il progetto si sviluppa nel contesto della rete europea Roots&Routes, oltre alle attività svolte durante le accademie sono previste diverse fasi di verifica sul campo, in ambito nazionale e internazionale, per dare seguito a una concezione dell’apprendimento che non può prescindere dal dato esperienziale diretto sia attraverso la relazione con attori del settore (imprese culturali, professionisti, operatori, artisti) sia attraverso la messa in pratica degli apprendimenti su un piano operativo reale che porterà i partecipanti a misurarsi con tutte le variabili della peer education in contesti pubblici e privati, a contatto diretto con giovani, studenti, artisti (scuole, cooperative, scuole d’arte, etc).

La conclusione del progetto, nel 2014, prevede un incontro internazionale di verifica metodologica, confronto e disseminazione, che coinvolgerà partner e soggetti attivi nell’industria culturale.

Comments are closed.